Formazione

Bisogna considerare la formazione come la condizione che permette agli individui di sviluppare le capacità atte non soltanto a risolvere i problemi ma anche a porli,
non soltanto ad adattarsi a ruoli prestabiliti (…) ma a crearli
M. Crozier

 

Mi occupo di formazione degli adulti sulle competenze che servono per lavorare e vivere in un modo veloce e sfidante.

Le chiamano soft skills…

….per me sono le più hard!

Si impara con me

a leggere i contesti in cui viviamo e lavoriamo, a gestire le persone, a ricostruire e dare valore a ciò che noi stessi sappiamo fare. Molte volte sappiamo già tutto quello che serve, ma non sappiamo di saperlo: basta mettere a sistema e coprire i buchi di informazione.

Riconoscere le proprie competenze serve per capire e valorizzare cosa c’è  

e stabilire come aggiungere ciò che manca:

la mancanza può essere semplicemente di informazioni (so tutto della gestione HR, ma mi servono informazioni su ciò che stabilisce per i contratti il Jobs Act…) o di tecniche e di strumenti.

Si copre con interventi formativi brevi, personalizzati, focalizzati.

Sotto alcuni esempi di corsi che erogo abitualmente… tutto quello che non trovi qui possiamo concordarlo.

 

Corsi per esperti di orientamento sul riconoscimento e validazione delle competenze

In questi anni ho progettato ed realizzato come formatore e coordinatore corsi di formazione rivolti a formatori e professionisti dell’orientamento, in materia di riconoscimento, validazione e formalizzazione delle competenze professionali.

In particolare si acquisisce la capacità di ricostruie l’esperienza professionale ed extraprofessionale della persona, individuare le competenze all’interno degli standard nazionali e della propria regione di riferimento, e convalidare tali competenze.

I percorsi hanno una durata di 80-120 ore, con utilizzo per la formazione di studi di caso, role-playing ed esercitazioni in coppia e piccolo gruppo.

Attualmente mi occupo di progettazione ed erogazione di percorsi formativi rivolti a formatori, esperti di orientamento, coach, counsellor e professionisti interessati ad approfondire il tema delle competenze.
I percorsi forniscono strumenti e metodologie per mettere in trasparenza le competenze delle persone, sia in percorsi a mercato, che per Pubbliche Amministrazioni. Il riconoscimento e validazione delle competenze è riconosciuto dallo Stato Italiano e dalle Regioni come un nuovo diritto dei cittadini. Molte Regioni stanno già ora sperimentando interventi di riconoscimento.
I percorsi sono finalizzati ad erogare il servizio di riconoscimento con competenza e professionalità.

Corsi per esperti di valutazione delle competenze e delle perfomance lavorative

In questi anni ho progettato ed realizzato come formatore e coordinatore corsi di formazione rivolti a formatori e professionisti dell’orientamento, in materia di valutazione.

In particolare si acquisisce la capacità di strutturare sistemi per vautare le prestazioni e le competenze professionali, definendo quindi i criteri di valutazione, gli indicatori, i misuratori di performance, le soglie di accettabilità.

I corsi durano solitamente 120 ore e prevedono un esame finale con Commissione esterna (di ho fatto parte come Commissario) per la certificazione delle competenze sviluppate dai partecipanti.

Corsi di formazione e partecipazione: l’esempio di Eventi in rete.

Come indicato nell’articolo Partecipare per apprendere, ritengo che i metodi della partecipazione deliberativa possano efficacemente essere usati anche per la formazione.

In questo esempio, il percorso è stato ideato da Iride Formazione (Ente che opera da anni nel territorio dell’Unione dei Comuni dell’Area Nord modenese), ed erogato da me con metodi partecipativi. Si possono rintracciare gli esiti al sito: http://www.comunimodenesiareanord.it/

Corsi con organizzazioni sindacali: l’esempio di Flessibili tutti precari nessuno

Il corso è stato organizzato per CGIL. Mi sono occupata dell’ideazione, progettazione e coordinamento (in collaborazione con altri), mentre per l’erogazione dei contenuti sono stati coinvolti docenti universitari ed esperti di settore. Il corso ha riguardato i temi di lavoro e precarietà e gli effetti psico-sociali della flessibilità occupazionale.

Corsi con associazioni: l’esempio di Incontriamoci in Europa

Il corso è stato realizzato per l’Associazione Anna Lindh. Mi sono occupata (in collaborazione con altri) della progettazione e del coordinamento del percorso:come esperti di contenuto sono stati coinvolti docenti universitari ed esperti di settore. Il corso ha riguardato le norme europee in materia di diritto del lavoro e ambiente/fonti di energia rinnovabili. Si è trattato inoltre di cittadinanza attiva.