Browsing Date

febbraio 2016

Suggerimenti e spunti

Dire per chiedere: le parole creano relazioni.

23/02/2016 • By

Sul potere generativo delle parole, e sul significato che le nostre affermazioni hanno nella relazione con gli altri.

Bell’articolo di 

Significa, dice l’autore, che ad esempio

“Accidenti che disordine c’è qui” può essere una descrizione accurata della situazione, ma il mio vero intento – la sua “forza illocutoria”, per usare il gergo di Austin – è cercare di far sentire in colpa l’altra persona, o di costringerla a mettere in ordine. Da una parte c’è quello che significa la frase, dall’altra quello che intendiamo dire.

qui il link all’articolo di Burkerman: Un metodo a prova di bomba per scatenare e chiudere una lite.

qui due link per conoscere meglio la teoria di Austin: Come fare cose con le parole di John Langshaw Austin.

 

 


Chi è il coach?

Il coaching è una cosa seria?

16/02/2016 • By

..il coach, chi è?

Tra il motivatore e lo psicologo, le teorie sono le più varie e alcune meriterebbero un libro di racconti.

Il coach non è necessariamente un psicologo (anche se sarebbe meglio! vedi qui l’articolo della scorsa settimana), ma deve avere alcune competenze specifiche. Per essere sicuri di rivolgersi a un esperto, il modo più semplice e utile è scegliere i professionisti certificati.

Esiste in Europa il principale ente certificatore è l’ICF – International Coaching Federation. Nel sito ICF si rintracciano moltissime informazioni utili, tra cui le 11 competenze chiave del coach. Qui il testo completo, e sotto una sintesi.

…per capirci!

STABILIRE LE BASI

1 Ottemperare alle linee guida etiche e agli standard professionali

2 Stabilire l’accordo di coaching

 

CO-CREARE LA RELAZIONE

3 Stabilire fiducia e vicinanza con il cliente

4 Presenza nel coaching

 

COMUNICARE CON EFFICACIA

5 Ascolto attivo

6 Domande Potenti

7 Comunicazione diretta

 

FACILITARE APPRENDIMENTO E RISULTATI

8 Creare consapevolezza 

9 Progettazione di azioni

10 Pianificare e stabilire obiettivi

11 Gestire i progressi e le responsabilità


Parole chiave del coaching

Empatia, la nave su cui corre il coaching

02/02/2016 • By

Il coaching è uno strumento nelle mani della persona che vuole raggiungere un obiettivo.

Se tu hai un obiettivo, un desiderio, una situazione che vuoi migliorare… il coaching è uno strumento nelle tue mani.

Questo strumento funziona benissimo, ancora meglio se funziona la danza tra il coach (il tuo ‘allenatore’ che ti aiuta a procedere verso l’obiettivo) e il coachee (tu). Sotto propongo un video realizzato da Brenè Brown che mostra in modo semplice e chiaro in cosa consiste la danza tra due persone: in un rapporto di empatia.

Che non è dare consigli. Non è simpatia. E’ comprendere profondamente l’altro nella sua situazione. Sulla nave dell’empatia viaggia anche il percorso di coaching.

Buona visione!