Browsing Category

Esempi reali

Esempi reali, Suggerimenti e spunti

Come progettare esercitazioni e attività per la formazione e il coaching?

21/10/2018 • By

Ciao!

Oggi sto ultimando un corso online che metterò presto a disposizione.

Nel mio lavoro come formatrice e coach mi sono resa conto che è sempre più importante far fare cose alle persone, perché davvero sviluppino competenze e non solo acquisiscano nuove nozioni.

Siamo bombardati di informazioni e le nozioni possono essere acquisite leggendo una rivista specializzata.

A me interessa che le persone sviluppino la capacità di realizzare performance migliori rispetto a quando abbiamo iniziato i percorsi, e questo vale sia per il coaching che per la formazione in aula.

Confrontandomi con colleghi ho visto che questa prospettiva è molto condivisa, e che si pone invece un problema nel momento in cui vogliamo renderla concreta.

Perché le persone sviluppino competenze è importante che agiscano, realizzino attività e poi le valutino. Ma cosa diamo noi, come esperti del processo di apprendimento, da fare alle persone?

READ MORE


Esempi reali, Motivation

Veneto in Azione

09/03/2018 • By

Arrivati all’ultima giornata di Veneto in azione!

Un poderoso, enorme intervento di analisi dei fabbisogni e assessment, collettivo e individuale, che ha coinvolto centinaia di persone in queste tre giornate.

Circa 700 persone coinvolte

più di 20 fra trainer e facilitatori

L’Amministrazione Regionale coinvolta in prima linea, a metterci la faccia come si dice

Questo è chiedere al territorio di cosa ha bisogno per innovare, sviluppare competenze e cooperare efficacemente.

A presto gli esiti!

 

 


Esempi reali, Motivation, Suggerimenti e spunti

Cosa leggere a febbraio? Le nuove dipendenze: riconoscerle, capirle, superarle.

02/02/2018 • By

Per questo inizio d’anno vi propongo un libro che ho divorato in una giornata, e che mi ha dato molti spunti interessanti.

Le nuove dipendenze traccia un filo conduttore tra le dipendenze più varie e più diffuse in questi ultimi anni: da internet e in particolare dalle relazioni virtuali, dal gioco online e dal trading

(che, fatto da persone inesperte rischia di sovrapporsi sostanzialmente al gioco d’azzardo),

fino alla dipendenza dalle diete, dal fitness, dal lavoro.

In particolare la dipendenza dal trading online e dal lavoro mi sembrano particolarmente interessanti, perché si associano a comportamenti per nulla stigmatizzati, anzi spesso premiati.

E sono per questo insidiose in modo più specifico e persistente.

Se quello che faccio è indice di intelligenza e furbizia (trading) o di professionalità e serietà (workaholism)… perchè dovrei smettere?

Un avviso ai lettori: per apprezzare questo libro bisogna sorvolare sui continui riferimenti alle pubblicazioni del padre nobile della Terapia Breve Sistemica. I due autori sono terapeuti della Scuola creata dal dott. Nardone, e almeno ogni due pagine viene citata una sua pubblicazione.

Il libro è però ricco anche di riferimenti esterni e di esempi… naturalmente tutti casi di successo della TBS, ma in ogni caso interessanti.

Buona lettura!

 


Esempi reali

Comunicazione reale e virtuale. Cosa succede se mettiamo in analogico una conversazione in chat?

05/06/2017 • By

Da una serie Netflix, Girlboss, questa scena stupenda.

Attorno a un tavolo, come in una riunione di una setta segreta, delle persone parlano.

E’ la rappresentazione analogica di una conversazione virtuale in una chat di gruppo.

Ci sono proprio tutti: quelli che urlano scrivendo in carattere maiuscolo, quelli che vanno fuori tema, quelli che si fanno pubblicità. Esilarante e interessante: mostra quanto spesso il modo di comunicare che ormai reputiamo normale sia paradossale.

Buona visione!